La caffettiera del masochista. Psicopatologia degli oggetti quotidiani

La caffettiera del masochista Psicopatologia degli oggetti quotidiani A chi non mai capitato di spingere una porta invece di tirarla o di rinunciare a lavarsi le mani perch non riesce ad azionare il rubinetto In questi casi la sensazione di incapacit personale molto for

  • Title: La caffettiera del masochista. Psicopatologia degli oggetti quotidiani
  • Author: Donald A. Norman
  • ISBN: 8809210271
  • Page: 268
  • Format:
  • A chi non mai capitato di spingere una porta invece di tirarla o di rinunciare a lavarsi le mani perch non riesce ad azionare il rubinetto In questi casi la sensazione di incapacit personale molto forte eppure, sostiene Norman, la colpa non dell utente, bens di chi ha progettato questi oggetti d uso comune senza considerare le normali attivit mentali la cui conoscenza essenziale per la progettazione di un ambiente ben organizzato e rispondente alle esigenze della mente L autore nel corso del libro passa in rassegna un gran numero di oggetti, accompagnando l analisi del design con aneddoti e analizzando atti mancati, errori piccoli e grandi, incidenti, dimostrando che il responsabile il design che induce ad errore.

    • Best Read [Donald A. Norman] ☆ La caffettiera del masochista. Psicopatologia degli oggetti quotidiani || [Music Book] PDF ↠
      268 Donald A. Norman
    • thumbnail Title: Best Read [Donald A. Norman] ☆ La caffettiera del masochista. Psicopatologia degli oggetti quotidiani || [Music Book] PDF ↠
      Posted by:Donald A. Norman
      Published :2018-08-16T03:12:34+00:00

    One thought on “La caffettiera del masochista. Psicopatologia degli oggetti quotidiani

    1. Vincent Paparella

      Sinteticamente: Lettura leggera , piacevole , ma sopratutto ti apre un mondo davanti. Quanti sono gli oggetti mal progettati , che per un motivo o per un altro scoraggiano l'uso e creano qual senso di " ok , non sono capace io" in ognuno di noi?"Possibile che non ci riesca?" in realtà non dipende da noi(molto spesso è così) , ma da come qual oggetto è stato mal progettato.Non è un libro recente , vero(esempio Nes - Nintendo Entertainemnt Sistem 1986 , Mercedes 190 ) ma ci fa capire quanto g [...]

    2. filippo p.

      il libro esprime concetti interessanti, oggi ancor più attuali perché viviamo nell'era della tecnologia. Ci fa comprendere il perché a volte litighiamo con alcuni prodotti tecnologici e ciò non è per nostre inefficienze. Basato sulla psicologia scientifica applicata. Unico lato negativo: alcuni discorsi prolissi.

    3. Xeno

      Nonostante sia stato scritto 20 anni fa è assolutamente attuale, una lettura quasi obbligata per tutti quelli che si occupano di progettare qualsivoglia cosa, dagli oggetti materiali al software.

    4. FEDERICO GORGOLINI

      Bellissimo libro per chi vuole capire che cos'è l'ergonomia e l'usabilità dei prodotti comuni, quotidiani . molti oggetti di uso comune acquistano valore dopo aver letto il libro perchè riesce a dare la capacità di apprezzarne l'usabilità CONSIGLIATO

    5. alina

      Uno dei libri pilastri dell'usabilità.In alcuni tratti prolisso e ripetitivo, ma se si è interessati all'argomento bisogna averlo in libreria.

    6. Mattia

      Consigliatomi da un professore l'ho subito acquistato qui su impeccabile come sempre nel farmelo arrivare il giorno dopo.Si lascia leggere che è un piacere e leggendolo capisci che Donald Norman è un veggente,anticipa cose che neppure esistevano 20 anni fa,guida nei meccanismi della BUONA progettazione e lascia esterrefatti, con un nuovo, migliore punto di vista.Consigliatissima la lettura, per un certo verso anche umoristica.

    7. sillopillo

      Partendo dall'analisi di vari oggetti di utilizzo quotidiano vengono analizzati i motivi per cui a volte ci si trova a disagio nell'utilizzo degli stessi. Sempre piu' spesso le ragioni sono legate ad un cattivo design e ad una ergonomia migliorabile piuttosto che a un limite dell'utente, quindi evitiamo di provare frustazione quando per esempio non si riesce ad accendere al primo tentativo il fornello della cucina a gas o quando la porta di ingresso dell'hotel viene spinta e invece deve essere t [...]

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *